La mobilità elettrica

La postazione di ricarica per i veicoli elettrici

Uno degli aspetti maggiormente innovativi presenti nella SPM è legato alla mobilità elettrica. All’interno del Campus è stata installata una pensilina in grado di ospitare una colonnina di ricarica (Charging Unit o CU) e sono disponibili due veicoli elettrici che si possono ricaricare contemporaneamente. Questi veicoli  sono dotati di batterie agli ioni di litio, una tecnologia che consente un ciclo di vita lungo, garantisce ottime prestazioni, alti rendimenti e non contiene sostanze nocive. L’uso di veicoli elettrici comporta principalmente benefici per l’ambiente, non immettendo essi in atmosfera sostanze inquinanti o climalteranti quali NOx, SO2, CO, né producendo inquinamento acustico. Inoltre, i costi di gestione sono molto ridotti, grazie agli altissimi rendimenti del motore elettrico e al basso costo della fornitura di energia elettrica. Il loro impiego è ideale per gli spostamenti urbani e per i piccoli tragitti extraurbani consentiti dalle attuali capacità delle batterie. Nel corso del 2017 le batterie delle auto elettriche potranno essere impiegate come accumuli di supporto alla rete elettrica grazie alla tecnologia “vehicle to grid” (V2G), che consente, se necessario (ad esempio in momenti in cui vi siano picchi di consumi elettrici), l’immissione in rete di energia elettrica da parte dei veicoli stessi. In questo modo l’utente potrà contribuire a garantire al distributore di energia elettrica maggiore flessibilità nella gestione della rete.

La ricarica dei veicoli elettrici è affidata a una colonnina di ricarica (Charging Unit o CU), dispositivo connesso alla rete elettrica in grado di erogare energia elettrica, di contabilizzarla e di comunicare con i sistemi di gestione dell’infrastruttura di ricarica e della SPM. I processi di ricarica delle batterie sono integrati nella SPM, rappresentando di fatto carichi monitorati e controllabili dal software DEMS (Decentralized Energy Management System). La CU consente due ricariche contemporanee, tramite prese di tipo SCAME e Mennekes. Sia le CU (tramite tecnologia GSM) sia DEMS comunicano con il sistema di gestione delle ricariche, la piattaforma Siemens E-car Operation Center. Questo piattaforma consente sia la gestione dei processi di ricarica, sia la gestione dell’infrastruttura di ricarica attraverso funzioni di diagnostica e localizzazione geografica delle CU.